Ricerca Appalti

Utilizza i seguenti criteri di ricerca singolarmente o in combinazione tra loro.

Appalti via E-mail

Attenzione: Compilare correttamente i campi obbligatori.
Email inviata correttamente. Al più presto verrete contattati dal nostro staff.
Accettare la privacy è obbligatorio.

Documenti Normativi in materia di Appalti Pubblici:

  1. Prassi


    • SERVIZIO ANALOGO E SERVIZIO IDENTICO A QUELLO POSTO A BASE DI GARA - DIFFERENZE (83 - XVII)
      Il concetto di “servizio analogo”, e parimenti quello di “fornitura analoga”, deve essere inteso non come identità, ma come mera similitudine tra le prestazioni richieste. continua
    • COSTI SULLA SICUREZZA NON PREVISTI NELLA LEX SPECIALIS DI GARA - SOCCORSO ISTRUTTORIO PER CARENZA (83.9 - 95.10)
      Qualora la legge di gara non abbia espressamente previsto alcun obbligo di separata indicazione dei costi per la sicurezza aziendale, il concorrente che abbia omesso di indicarli potrà integrarli mediante il soccorso istruttorio. Qualora la lettera d’invito ed il modulo mepa prevedano espressamente l’obbligo di indicarli nell’offerta, a pena di esclusione, non sarà ammesso il soccorso istruttorio. continua
    • PRINCIPIO DI EQUIVALENZA - DISCREZIONALITA' TECNICA PA (68)
      Il principio di equivalenza dei prodotti risponde al principio del favor partecipationis e costituisce altresì espressione del legittimo esercizio della discrezionalità tecnica da parte dell’amministrazione. continua
    • TERMINI PRESENTAZIONE OFFERTE RIDUZIONE - ADEGUATA MOTIVAZIONE (60.1)
      La pa qualora decida di ridurre i termini minimi per la ricezione delle offerte al di sotto dei limiti previsti per legge ne deve dare adeguata motivazione. continua
    • PROROGA TERMINI SOCCORSO ISTRUTTORIO - FATTORI ESTERNI AL CONCORRENTE - LEGITTIMA RICHIESTA (83.9)
      La possibilità di concedere una proroga al termine concesso per il soccorso istruttorio è riconosciuta nei casi di obiettiva impossibilità o difficoltà dovute a cause “esterne”, indipendenti dalla volontà del concorrente. continua
  2. Normativa


    • CENTRI DI PERMANENZA PER IL RIMPATRIO - PROCEDURE NEGOZIATE SENZA BANDO ED INASPRIMENTO PENE PER SUBAPPALTO ILLECITO (63)
      Realativamente ai lavori nei centri di permanenza per il rimpatrio di importo inferiore alla soglia comunitaria, è autorizzato il ricorso alla procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara. Inasprite poi le pene nell'ipotesi di subappalto non autorizzato. continua
    • LAVORI ANALOGHI - APPALTI INFERIORI A € 150.000 - VALUTAZIONE PA
      Spetta alla stazione appaltante verificare in concreto il possesso dei requisiti di qualificazione dichiarati dai concorrenti, con particolare riferimento al rapporto di analogia che deve intercorrere tra i lavori eseguiti nel quinquennio antecedente e i lavori da eseguire, ai sensi dell’art. 90, comma 1, lett. A) del dpr 2017/2010. continua
    • SOGGETTI AGGREGATORI - INDIVIDUAZIONE CATEGORIE MERCEOLOGICHE
      Individuazione delle categorie merceologiche, ai sensi dell'articolo 9, comma 3, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2014, n. 89. continua
    • OPERE SOTTOPOSTE A DIBATTITO PUBBLICO - MODALITA' DI SVOLGIMENTO (22.2)
      Pubblicato il regolamento recante modalità di svolgimento, tipologie e soglie dimensionali delle opere sottoposte a dibattito pubblico. continua
    • PROROGA DEL TERMINE DI ENTRATA IN VIGORE DEGLI OBBLIGHI DI FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LE CESSIONI DI CARBURANTE
      Proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante. continua
  3. Giurisprudenza


    • GIUDIZIO DI ANOMALIA – DISCREZIONALITA’ AMMINISTRATIVA – GIUSTIFICAZIONI MODIFICABILI ED INTEGRABILI
      Il giudizio sull’anomalia dell’offerta ha natura globale e sintetica e può essere sindacato dal giudice amministrativo esclusivamente «sotto il profilo della logicità, ragionevolezza ed adeguatezza dell'istruttoria. Nel sub-procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta, solo quest'ultima è immodificabile, laddove le giustificazioni sono sicuramente modificabili e integrabili. continua
    • GIUSTIFICATIVI OFFERTA ANOMALA BASATI SU PREVENTIVI SUBAPPALTATORI – PREVENTIVI VANNO A LORO VOLTA GIUSTIFICATI
      Nelle procedure ad evidenza pubblica il concorrente può giustificare il ribasso proposto facendo riferimento ai preventivi a lui rivolte dagli operatori economici ai quali abbia deciso di subappaltare muna o più lavorazioni, tuttavia a patto che le proposte dei subappaltatori siano a loro volta corredate da giustificazioni, poiché in caso contrario non vi sarebbe alcuna garanzia in ordine alla congruità dei prezzi che rimarrebbe così esclusa dal vaglio della stazione appaltante. continua
    • MANCATA SUDDIVISIONE IN LOTTI – AMMISSIBILE SE ADEGUATAMENTE MOTIVATA (51 - 30)
      E’ adeguata e ragionevole la motivazione della stazione appaltante di non ricorrere alla suddivisione in lotti, laddove adduca la necessità di garantire il contenimento dei costi, l'incidenza negativa che un’eventuale suddivisione avrebbe determinato con riguardo ad un maggior impatto ambientale, la necessità di assicurare una migliore gestione della sicurezza della viabilità autostradale, atteso che la presenza di più operatori economici in aree di cantiere attigue comporterebbe il rischio di maggiori ripercussioni alla viabilità e alla gestione della sicurezza di cantiere. continua
    • CONDOTTA ANTICONCORRENZIALE – AGCM – AMMONTARE SANZIONE - % FATTURATO – ADEGUATEZZA E PROPORZIONALITA’
      Alla stregua dei principi di logicità e ragionevolezza che regolano l'azione amministrativa, l'agcm ha legittimamente dato attuazione ai principi di proporzionalità e graduazione della pena in funzione dell'elemento soggettivo e oggettivo della violazione, applicando le proprie linee guida del 2014 e, quindi, un parametro iniziale di calcolo della sanzione pari al minimo edittale comunitario del 15% del fatturato riferito all'attività sanzionata, peraltro poi ridotto, in ossequio al limite edittale posto dalla legge nazionale, al minore importo corrispondente al 10% del fatturato complessivo dell'impresa (t.A.R. Lazio, roma sez. I, 26/02/2016, n. 2674). continua
    • MISURE PARTECIPAZIONE RTI – REQUISITI QUALIFICAZIONE MANDATARIA/MANDANTI – MODIFICA PERCENTUALE PARTECIPAZIONE (83.8 – 83.9 – 45.2.D - 45.2.E - 45.2.F - 45.2.G)
      La modifica della percentuale di partecipazione non integra una ipotesi di modifica soggettiva da parte del concorrente poiché essa non determina l’ingresso nella gara di nuovi operatori economici: si tratta solo di una diversa indicazione della misura nella quale ciascuna delle originarie imprese intende partecipare agli obblighi nascenti dal contratto di appalto ovvero della percentuale con la quale esse parteciperanno agli utili continua
Prova Gratuita